La Natura Insegna

 

L’Oasi Lagosele Torretta - sito “Rete Natura 2000” - è un centro di educazione e promozione culturale rivolto alle scuole: un luogo a misura di ragazzo, in cui la didattica si svolge giocando e sperimentando, in un contesto ricco di stimoli e in costante evoluzione. picchio verde

L’area è confinante con la riva destra del fiume Sele che, con il suo corso, caratterizza l’intero paesaggio, creando diversi habitat e tipologie forestali. Per conoscere tutte le attività che si effettuano presso l'Oasi clicca su "La Natura Insegna" 

 

È possibile fruire di un grande spazio verde, strutture al coperto per la merenda ed i laboratori, del sentiero natura, del bosco dotato di percorso “Scuol’Avventura” e del lago.

Lo specchio d’acqua è un’ex cava degli anni ’70, alimentata dal fiume Sele e popolata da una fauna ittica molto ricca. Il sito ha dato origine ad una spiccata biodiversità: nutrie, volpi, lontre oltre ad uccelli acquatici di ogni tipo. La flora non è da meno con una ricca vegetazione ripariale quali salici, pioppi e ontani.

L’oasi è nata per valorizzare e riscattare un luogo di grande bellezza naturale, per porla a disposizione di quanti vogliono vivere e godere la natura.

 

Luci d'artista Salerno - inaugurazione

luci d'Artista SalernoSabato 11 novembre le Luci d’Artista di Salerno hanno ripreso a brillare... e lo faranno fino al 21 gennaio 2018.

Alla villa comunale il "giardino incantato" delle scorse edizioni è stato sostituito dagli animali della giungla e così tra alci, leoni, giraffe, orsi e fenicotteri rosa è possibile imbattersi in un'anaconda avvolta al tronco di un albero, in un temibile bisonte o in una famiglia di renne intente a brucare il prato di quello che per anni è stato il luogo dell’incanto.

Il tappeto di stelle a Largo Campo si trasforma in un universo di globi celesti, supernove e pianeti del sistema solare. Sopra, invece, luci gialle e blu, pendenti e micro led immergono il visitatore in un percorso suggestivo.

A piazza Sant’Agostino i freddi colori della volta celeste si sostituiscono a quelli vivaci delle ceramiche artistiche della Costiera Amalfitana attraverso pannelli e mosaici che riproducono le decorazioni tipiche mediterranee come agrumi, fiori, pesci e disegni arabeschi.

Sul corso Vittorio Emanuele, una combinazione d’elementi planetari e di corpi celesti trasformano la passeggiata della città d'Ippocrate in un immenso corridoio spazio temporale. per scoprire la sorpresa più grande nel percorso di luci è piazza Flavio Gioia, il salotto buono della città è sovrastato da un cielo di onde e poi i personaggi del mito. Non solo delfini e piante marine, ma anche le sirene e il dio Nettuno, con il suo carro trainato da due possenti cavalli marini.

Clicca per conoscere tutti i nostri "Tour Natalizi"